Panama: rito delle Ceneri al terminal dei trasporti e in aeroporto. Mons. Ulloa, “dobbiamo essere noi a incontrare chi non riesce a raggiungere la chiesa”

Un segno evidente di essere “Chiesa in uscita”. E quello realizzato a Panama il Mercoledì delle Ceneri, quando alcuni diaconi permanenti dell’arcidiocesi hanno proposto ai viaggiatori di accostarsi al rito delle Ceneri al terminal nazionale dei trasporti pubblici di Albrook e al terminal dell’aeroporto internazionale di Tocumen. Numerosi i viaggiatori, dipendenti e funzionari dell’aeroporto e del trasporto pubblico che hanno partecipato al rito, proposto con una semplice liturgia.

L’arcivescovo di Panama, mons. José Domingo Ulloa Mendieta, riferendosi a questa novità, ha sottolineato che “la Chiesa di Gesù Cristo è samaritana e cerca chi ha bisogno di essere guarito dalle sue ferite per il peccato. Ecco perché, all’inizio di questa stagione quaresimale, vogliamo che più persone riscoprano la bellezza della Quaresima – tempo di preparazione per la Pasqua – e se non riescono a raggiungere la chiesa, per qualsiasi circostanza, allora dobbiamo essere noi a incontrarli”.
“Lo scopo di delegare diaconi permanenti a questo servizio fuori dal tempio è di estendere l’invito di Gesù ‘Convertitevi e credete al Vangelo’, oggi, attraverso la Chiesa”. Tale invito “ci permette di intensificare il nostro rapporto personale con Gesù e il prossimo, durante questo periodo di preparazione per la celebrazione delle festività pasquali”, ha detto mons. Ulloa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy