Coronavirus Covid-19: Regione Piemonte, 1 caso accertato, 5 in attesa di conferma. Da metà della prossima settimana scuole riaperte?

In Piemonte è sempre uno, a Torino, il caso accertato di persone contagiate da coronavirus Covid-19, mentre altre cinque sono in attesa di conferma. Ad Asti sono ricoverate due anziani risultati positivi al tampone e attualmente considerati “casi probabili”: entrambi hanno fatto parte della prima comitiva astigiana ospitata all’hotel di Alassio dal 4 al 18 febbraio. Mentre a Novara, da mercoledì, è precauzionalmente ricoverata una famiglia del Novarese, i due genitori e il figlio minorenne, in attesa che l’Istituto superiore di sanità convalidi o meno l’esito delle prime analisi che hanno dato risultato positivo al test sul coronavirus; i pazienti avrebbero contratto il virus del ceppo lombardo. A fare il punto della situazione in Piemonte è stato, ieri sera, il presidente Alberto Cirio, al termine di una giornata che lo ha visto impegnato in particolare su due fronti dell’emergenza sanitaria.
Cirio ha annunciato che nella giornata di oggi gli anziani astigiani ospitati nell’albergo ad Alassio, una trentina, saranno sottoposti al tampone per verificare se esistano ulteriori casi positivi al coronavirus. Tutti coloro che risulteranno negativi e asintomatici saranno trasferiti in ambulanza in Piemonte e ospitati presso la Casa del Pellegrino di Villanova d’Asti dove resteranno in regime d’isolamento e potranno fare affidamento sull’assistenza di personale sanitario e Protezione civile; nessuno ovviamente potrà uscire o entrare nella struttura.
L’emergenza in Regione “ha dei numeri piccoli” ma “ci sono criticità” visto che “il virus non si è fermato”, ha detto Cirio. In questa situazione, da diverse aree del Piemonte, dove fino a domenica 1° marzo rimarranno in vigore i divieti previsti dall’ordinanza, è emersa la volontà di un ritorno alla normalità, sia pur accompagnata da grande prudenza e cautela. Oggi al ministro della Salute, Roberto Speranza, verrà presentata la proposta di una riapertura degli edifici scolastici nella giornata di lunedì per un’azione di pulizia straordinaria e disinfezione finalizzata ad una ripresa delle attività scolastiche da metà della prossima settimana.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy