Coronavirus Covid-19: Mattarella, “la lotta richiederà a tutti ancora serietà, sacrifici, unità ma dobbiamo guardare al dopo, cominciare a costruirlo”

(Foto: Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

“L’innovazione e la ricerca sono decisive nello storico e drammatico passaggio che stiamo vivendo in cui gli effetti della globalizzazione rendono più che mai universale il destino dell’umanità. E al tempo stesso consentono di mettere a fattor comune gli sforzi per combattere la pandemia”. Lo ha sottolineato questa mattina il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo intervento alla XI edizione della cerimonia di conferimento del Premio nazionale per l’innovazione “Premio dei premi” 2020 che si è tenuta in videoconferenza.
“Quando si è diffuso il Covid ci siamo rivolti agli scienziati, ai ricercatori, ai laboratori per migliorare le cure e accelerare i tempi dei vaccini”, ha ricordato il Capo dello Stato, che ha evidenziato come “ora che siamo alla vigilia di una immunizzazione di massa, l’innovazione e la ricerca hanno altrettanto valore nel sospingere con conoscenze, sinergie, strumenti inediti una nuova progettazione e la necessaria ripartenza nella vita della società”. “La lotta al virus – ha ammonito Mattarella – richiederà a tutti noi ancora serietà, sacrifici, unità ma anche grazie alle risorse morali e materiali che siamo riusciti a mobilitare possiamo e dobbiamo guardare al dopo, cominciare a costruirlo”. Secondo il presidente “oggi la nostra responsabilità è duplice: difendere al meglio persone e comunità e nel contempo preparare una nuova stagione di sviluppo, una stagione finalmente sostenibile sul piano ambientale, sociale, economico, e quindi più equa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy