Festival Dottrina sociale: Mattarella, con l’aggressione russa all’Ucraina “abbiamo toccato con mano quanto sia imprescindibile ‘costruire fiducia’ per restituire speranza all’umanità”

(Foto: Valentina Zamboni)

(da Verona) “Costruire la fiducia” è una “questione di particolare rilievo anche sul terreno delle relazioni internazionali che oggi appaiono oppresse dalla guerra. Abbiamo toccato con mano, in questi mesi difficili segnati dall’aggressione della Russia all’Ucraina, quanto sia imprescindibile ‘costruire fiducia’ per restituire speranza all’umanità, evitando isolamenti ed emarginazioni”. Lo ha scritto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato ai partecipanti alla XII edizione del Festival della Dottrina sociale che si è aperto questa sera al Palaexpo Verona Fiere sul tema “Costruire la fiducia – La passione dell’incontro”.
Argomento – ha osservato il Capo dello Stato – che “è il senso di essere una comunità nell’ambito della quale dialogo e verità non siano antitesi bensì elementi che, nel reciproco rispetto delle opinioni, si orientano al bene comune. Rispetto e riconoscimento dell’altro”. “Il confronto, anche se a volte aspro, non può essere mai indifferente alle ragioni dell’altro”, ha ammonito Mattarella, sottolineando che “è il sale della vita democratica del nostro Paese, è il veicolo del progresso”. Rivolgendosi ai partecipanti, il presidente ha rilevato che “lo sforzo di elaborazione che caratterizza le vostre giornate costituisce un apporto prezioso alla costruzione di relazioni più autentiche e feconde tra le persone e i popoli”. “Non dobbiamo, infatti, arrenderci”, l’esortazione di Mattarella, secondo cui “il percorso è faticoso, ma la cooperazione tra popoli e nazioni resta lo strumento per evitare e risolvere i conflitti e costruire la pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy