Servizio Civile: Avis Toscana, ancora disponibili posti sull’area fiorentina

C’è ancora possibilità di fare domanda per il progetto di servizio civile “Ti invito a donare – Toscana” a cura di Avis Regionale Toscana, che permette ai giovani di svolgere un anno di servizio nelle Avis dell’area fiorentina. Lo rende noto l’Avis in una nota diffusa oggi. In particolare sono due i posti a disposizione in Avis Regionale Toscana di via Borgognissanti 16 a Firenze: nella storica sede regionale dell’associazione verranno selezionati altrettanti giovani che avranno la possibilità fare un’esperienza formativa e di avvio al lavoro presso una delle più grandi e importanti realtà associative della Toscana. È inoltre ancora possibile candidarsi anche presso le sedi Avis Comunali di Campi Bisenzio, Figline Valdarno, Rignano sull’Arno e Scandicci, che offrono ciascuna una posizione disponibile, ad oggi priva di candidature. Il bando è aperto fino alle 14 del 26 gennaio 2022 e la candidatura può arrivare esclusivamente online. La durata dell’esperienza è di 12 mesi, con orario settimanale di 25 ore flessibili da articolare tra il lunedì e la domenica, secondo le indicazioni della propria sede di assegnazione. Per i volontari in servizio sarà corrisposto dal Ministero un assegno mensile di 444,30 euro. Il Progetto “Ti invito a donare – Toscana” è stato presentato in collaborazione con Avis Nazionale all’interno di un Programma congiunto. Grazie a questo progetto i giovani saranno impegnati nelle sedi Avis in attività di promozione e sensibilizzazione della cittadinanza toscana alla donazione periodica, associata e consapevole di sangue e plasma, e contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi di autosufficienza. In particolare i giovani saranno coinvolti nella gestione quotidiana delle attività di Avis e nella sensibilizzazione scolastica. Gli interessati alla candidatura dovranno munirsi preliminarmente di SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, con livello di sicurezza 2 (se cittadini italiani residenti in Italia o all’estero oppure cittadini stranieri regolarmente soggiornanti in Italia).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy