Diocesi: card. De Donatis (Roma) al Cor, “siate alleati delle parrocchie”

Il nuovo anno pastorale del Centro Oratori Romani (Cor) è stato inaugurato ieri con una celebrazione eucaristica, presieduta dal cardinale vicario Angelo De Donatis nella parrocchia di Santa Maria del Buon Consiglio al Quadraro a Roma dove sono presenti le spoglie mortali del fondatore dell’associazione, il servo di Dio Arnaldo Canepa. Un appuntamento che quest’anno coincide con il 75° anniversario della fondazione del Cor e che, come da tradizione, ha visto riuniti i soci effettivi e gli amici seppure con le dovute attenzioni per la situazione sanitaria. Una celebrazione fortemente desiderata dai soci che hanno accolto due nuovi giovani per la promessa di servizio in un anno complesso anche per la pastorale oratoriana nella diocesi di Roma. “Possano quelle parrocchie che non hanno ancora l’oratorio e non sanno come prendersi cura dei loro piccoli, trovare in voi alleati preziosi, fratelli e sorelle che hanno a cuore che Cristo sia annunciato e conosciuto”, ha esordito il cardinale, che ha fatto riferimento al processo di rinnovamento in corso nell’associazione e che lo stesso presidente,  David Lo Bascio, ha illustrato nel suo intervento di saluto presentandolo come “un desiderio di spogliarsi di tutto ciò che non serve, di tutto ciò che è autoreferenziale, e che ci impedisce di correre fuori verso i mille ragazzi che attendono ancora una parola, un esempio e una speranza”. “Quello che per Canepa fu il Quadraro oggi sono per noi gli infiniti quartieri di questa città”, ha concluso Lo Bascio: “C’è ancora bisogno dell’oratorio a Roma”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy