Coronavirus Covid-19: Bologna, il card. Zuppi domenica 8 novembre presiede Messa in suffragio degli anziani deceduti per pandemia

L’arcivescovo di Bologna, card. Matteo Zuppi, presiederà la S. Messa in suffragio degli anziani deceduti a causa del Covid-19 e per le loro famiglie domenica 8 novembre, alle ore 17.30, in cattedrale. La celebrazione, che avverrà nel rispetto delle norme di sicurezza e del distanziamento sanitario, è stata proposta anche raccogliendo le sollecitazioni delle Cra (Case residenza anziani) dell’area metropolitana di Bologna per ricordare le persone anziane morte per la pandemia nei centri residenziali, negli ospedali e in altre strutture di accoglienza.
La S. Messa sarà trasmessa in streaming sui canali YouTube e Facebook di “12Porte” e sul sito www.chiesadibologna.it.
“In queste settimane la disperazione di molti – ha detto l’arcivescovo – è stata quella di non avere potuto accompagnare i propri cari nel passaggio della frontiera della vita. Dovremmo ricordarcela questa disperazione perché nessuno mai muoia da solo e tutti abbiano vicino qualcuno che sia, e non è un problema di sangue ma di amore, il suo prossimo. E l’amore del prossimo aiuta a sentire quello di Dio per la nostra vita. Nella preghiera esprimiamo vicinanza e attenzione anche a tutte le famiglie che hanno perso i loro cari in questo tempo”.
“È una celebrazione – ha spiegato Rosanna Favato, amministratrice unica di Asp Città di Bologna – che va al di là di qualunque, pur essenziale, aspetto confessionale, per abbracciare tutte le persone e tutta la città. Un momento per dire addio a chi ci ha lasciato, per riaffermare i legami nei quali ci riconosciamo e per ringraziare tutto il personale che ha accudito, lottato e accompagnato i più fragili tra di noi. Una cerimonia di raccoglimento, quindi, sollecitata da tutto il mondo delle Istituzioni del territorio che gestiscono strutture residenziali per anziani”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy