Libia: Italia, Francia, Germania e Regno Unito invitano a “rispettare il cessate il fuoco e attuare integralmente l’accordo”

I Governi di Francia, Germania, Italia e Regno Unito “accolgono con grande favore i risultati del quarto round negoziale – con la mediazione delle Nazioni Unite – della Commissione militare congiunta intra-libica (5+5), la conclusione ad opera delle parti libiche di un accordo di cessate il fuoco permanente e l’annuncio da parte della Missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia del lancio del Foro di Dialogo politico libico, riunitosi in modalità virtuale per la prima volta il 26 ottobre” e “invitano le parti libiche a rispettare gli impegni presi e ad attuare integralmente l’accordo”. È quanto si legge in una nota dichiarazione congiunta dei Governi di Francia, Germania, Italia e Regno Unito, diffusa oggi.
“Lo scenario è ora pronto per la prossima decisiva fase del dialogo intra-libico con l’imminente incontro del Foro di Dialogo politico libico (Lpdf) a Tunisi, a partire dal 9 novembre, in occasione del quale gli stessi libici concorderanno il futuro quadro istituzionale del Paese ed un percorso di stabilità, sicurezza e prosperità”, prosegue la dichiarazione. “Francia, Germania, Italia e Regno Unito – sostengono i rispettivi Governi – condividono e sostengono pienamente l’obiettivo generale dell’Lpdf volto a generare consenso su una nuova cornice unitaria di governance e accordi che porteranno ad indire elezioni nazionali nel più breve tempo possibile al fine di ripristinare la sovranità della Libia e la legittimità democratica delle istituzioni libiche”. “In questa fase cruciale sosteniamo l’appello di Unsmil per assicurare una transizione ordinata verso il futuro quadro istituzionale e affinché – conclude la dichiarazione – tutti lavorino responsabilmente per un esito positivo dell’Lpdf, che rimane l’unica opzione praticabile per superare la crisi libica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy