Pellegrinaggi: Unitalsi, a Lourdes con 500 pellegrini e 8 sezioni per la Giornata del malato

Saranno otto le sezioni dell’Unitalsi che lasceranno l’Italia con due aerei e sei pullman per raggiungere la Grotta di Massabielle: abruzzese, emiliano-romagnola, ligure, lombarda, piemontese, pugliese, toscana e triveneta e accompagneranno a Lourdes circa 500 soci di cui un centinaio ammalati e persone con disabilità. Il pellegrinaggio in coincidenza con la Giornata mondiale del malato, per la quale sono previsti diversi momenti di preghiera, da sabato 8 a lunedì 12 febbraio. A Lourdes sono attesi 15mila pellegrini, che parteciperanno, nella basilica San Pio X, alla messa internazionale, presieduta da mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. “Tante volte ci capita, come unitalsiani, di camminare – sottolinea Antonio Diella, presidente nazionale dell’Unitalsi – con persone che soffrono molto e la cui vita sembra a tanti inutile: quante volte ci siamo accorti che farsi ‘locanda accogliente’, come ci ha chiesto di essere Papa Francesco nel suo messaggio per la Giornata mondiale del malato di quest’anno, può comunicare un senso nuovo per la vita e creare una condivisione che diviene forza e speranza, anche per chi sembra non averne”. Per i fedeli milanesi che non potranno andare fisicamente a Lourdes, l’11 febbraio, nella basilica di Santa Maria Lourdes, a Milano, alle 15,30 – in contemporanea con il santuario francese –, verrà celebrata la messa per gli ammalati presieduta da mons. Erminio De Scalzi, vescovo ausiliare di Milano, alla presenza di un gruppo dell’Unitalsi di Milano Nord-Est. In quest’occasione, verrà presentato ai partecipanti il progetto per la realizzazione della nuova “casa dei piccoli”, a Milano, che sarà intitolata a “Fabrizio Frizzi”. Infine, per la ricorrenza, l’Unitalsi lancerà un restyling grafico del proprio sito, che prevede, tra le novità, la nascita di un blog curato direttamente dal presidente e dal Consiglio direttivo nazionale. La nuova veste grafica, ancora più accessibile e immediata, festeggia anche il superamento dei 35mila followers raggiunto dal profilo Facebook dell’Unitalsi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy