Custodia del Creato: nasce l’associazione Terra e Missione, per una sinodalità ecologica e missionaria

Sostenere la missione e l’impegno per la cura e la protezione del Creato attraverso una rete di diffusione e scambio di notizie, progetti, opportunità ed esperienze. È questo l’obiettivo con cui nasce Terra e Missione, associazione per la cooperazione missionaria e l’ecologia integrale. Otto i soci fondatori, di cui due religiose e sei laici, donne e uomini impegnati da tempo nel campo della comunicazione, della pastorale giovanile e della missione. La nascita dell’associazione, si legge in un comunicato, è il naturale proseguimento del percorso iniziato nel 2020 con la rivista digitale terraemissione.it che, durante i mesi di lockdown in Italia, aveva raccolto le testimonianze di impegno di missionari e missionarie accanto ai più poveri, agli emarginati, condividendo rischi, bisogni e speranze. Da questa esperienza nel 2021 era nata la pubblicazione “Donne autrici di un’altra storia” (Tau Editrice), primo progetto editoriale di Terra e Missione, i cui proventi vengono devoluti interamente a sostegno del progetto “Chaire Gynai” (dal greco, ‘Benvenuta donna’), iniziativa coordinata dalle Suore missionarie Scalabriniane per le donne in situazioni di vulnerabilità. La neonata associazione lavorerà in rete con i diversi istituti per continuare a sviluppare azioni di formazione, sensibilizzazione e advocacy, per condividere esperienze vissute e costruire ponti di fraternità. Sono 12 i referenti degli istituti, 8 femminili e 4 maschili, che hanno accettato la sfida di camminare insieme, costituendo il gruppo “Spiritualità” della rivista. Sono: le Suore Missionarie Comboniane, le Missionarie di Maria – Saveriane, le Missionarie della Consolata, le Missionarie del Sacro Cuore di Gesù – Cabriniane, le Missionarie dell’Immacolata – PIME, le Francescane Missionarie d’Egitto, le Clarisse Francescane Missionarie, le Suore missionarie di San Carlo Borromeo – Scalabriniane, e, nella parte maschile: i Frati Minori, i Gesuiti, i Missionari Comboniani, la Società delle Missioni Africane – Sma. Tra le iniziative che verranno realizzate nei prossimi mesi insieme al progetto Tucum (www.tucum.it) e in collaborazione con il Festival della Missione: “Fino ai confini della Terra”, viaggio virtuale al via dal 20 febbraio, con il lancio del nuovo sito www.terraemissione.org, alla scoperta dei carismi e dell’impegno della Chiesa nelle periferie del mondo; la “Via Lucis itinerante”, un cammino ideato dal fondatore del progetto Tucum, che avrà luogo ad agosto e vedrà i giovani percorrere 14 tappe in 14 città, tra solidarietà, Vangelo e tecnologia.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy