Papa Francesco: Angelus, prega per le vittime dell’attentato a Mogadiscio e i morti di Seul

(Foto Vatican Media/SIR)

“Mentre celebriamo la vittoria di Cristo sul male e sulla morte, preghiamo per le vittime dell’attentato terroristico che, a Mogadiscio, ha ucciso più di cento persone, tra cui molti bambini. Dio converta i cuori dei violenti!”. Così il Papa al termine dell’Angelus di ieri in piazza San Pietro, al quale hanno partecipato – secondo la Gendarmeria vaticana – 35mila persone. “E preghiamo il Signore Risorto anche per quanti – soprattutto giovani – sono morti questa notte a Seul, per le tragiche conseguenze di un’improvvisa calca della folla”, l’altro appello di Francesco, che ha ricordato inoltre la beatificazione, in Colombia, di Maria Berenice Duque Hencker, fondatrice delle Piccole Suore dell’Annunciazione: “La sua lunga vita, conclusa nel 1993, l’ha spesa tutta al servizio di Dio e dei fratelli, specialmente i piccoli e gli esclusi”, ha ricordato il Papa. “Il suo zelo apostolico, che la spinse a portare il messaggio di Gesù oltre i confini del suo Paese, rafforzi in tutti il desiderio di partecipare, con la preghiera e la carità, alla diffusione del Vangelo nel mondo”, l’auspicio finale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy