Papa Francesco: a Copercom, “serve un ‘di più’ di progettualità e visione”

“I processi comunicativi cambiano continuamente e velocemente, e questo richiede un ‘di più’ di progettualità e visione”. Lo ha detto il Papa, ricevendo in udienza i partecipanti all’Incontro promosso dal Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione (Copercom), in occasione del 25° anniversario di fondazione.  “Coordinare non è un’attività semplice, richiede pazienza, visione, unità d’intenti e, soprattutto, la valorizzazione delle singole identità associative, che vanno poste a servizio dell’insieme”, ha detto Francesco a proposito dell’”impegno quotidiano per una buona comunicazione”: “Occorre far fruttificare i talenti e le competenze a beneficio di tutti, a servizio della Chiesa in Italia”. “Vi incoraggio a ripartire da qui, e a guardare al futuro con fiducia, pronti anche a imboccare strade diverse e innovative”, l’invito di Francesco: “Il cammino compiuto in questi venticinque anni vi offre già un buon bagaglio di esperienza per poter ulteriormente migliorare il lavoro di coordinamento”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy