Ragazzi: Sos Villaggi dei Bambini, confermata presidente Maria Grazia Lanzani. Entra nella squadra Emanuele Caroppo, coordinatore del Comitato scientifico

Si apre un altro triennio al vertice di Sos Villaggi dei Bambini per Maria Grazia Lanzani e Luca Gatti, confermati rispettivamente presidente e vice presidente dell’organizzazione che da quasi 60 anni, in Italia, si occupa di assicurare accoglienza e opportunità di crescita a bambini e nuclei familiari in difficoltà. Il Consiglio direttivo di Sos Villaggi dei Bambini ha deliberato, inoltre, nuovi ingressi: Francesco Cavalli-Sforza, in precedenza membro del Comitato scientifico dell’organizzazione, e Filippo Gaggini, professionista con oltre 25 anni di esperienza nel private equity.
Un nuovo ingresso in Sos Villaggi dei Bambini è anche quello di Emanuele Caroppo, come nuovo coordinatore del Comitato scientifico. Caroppo, psichiatra e psicoanalista della Società psicoanalitica italiana e internazionale, prende il posto di Silvia Bergonzoli, che rimane nel Comitato scientifico; entrano inoltre a far parte dello stesso Comitato la ricercatrice Sara Bottiroli, professore associato presso l’Università Giustino Fortunato di Benevento, e l’antropologa Valentina Fusari, che svolge attività di ricerca sul Corno d’Africa e didattica all’Università di Pavia.
“Sono stati anni pieni di sfide nei quali abbiamo tenuto alta l’attenzione garantendo interventi di protezione, accoglienza e sostegno familiare. È importante adesso continuare su questa linea consolidando, assieme alla rete Sos Villaggi dei Bambini, i valori dell’organizzazione per favorire inoltre un percorso che metta al centro i minorenni e i nuclei familiari, riconoscendo le diversità culturali, agevolando l’integrazione e offrendo sostegno educativo”, sottolinea Maria Grazia Lanzani.
In Italia nel 2020 sono stati 274 i bambini che hanno ricevuto accoglienza e protezione all’interno dei Villaggi Sos, grazie alla solidarietà di chi sostiene l’organizzazione, dando continuità ai progetti in corso e inaugurandone di nuovi.
Ammontano a 6.883.594 euro i fondi raccolti nel 2020, frutto della solidarietà di circa 11mila donatori, tra persone e famiglie, che si impegnano regolarmente a sostegno del lavoro dell’organizzazione; inoltre sono più di 43mila le persone che hanno donato almeno una volta per un appello di emergenza nel mondo o per un Programma Sos in Italia.
“I mesi complessi che ci lasciamo alle spalle – sottolinea Emanuele Caroppo – hanno ulteriormente acuito le difficoltà che molti minorenni, provenienti da contesti sociali di degrado, emarginazione o povertà, incontrano nel beneficiare di una istruzione e di una accoglienza che possano assicurargli un futuro migliore e di riscatto. Oggi più di ieri siamo chiamati a combattere ogni forma di povertà educativa e a contrastare il rischio che addirittura aumenti, accompagnando con la cura, le conoscenze e l’attenzione che meritano, bambini e bambine, ragazzi e ragazze verso un futuro di nuove opportunità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy