Don Roberto Malgesini: Biagio Conte, “pastore donato a poveri e migranti”

“Oggi ricordiamo il carissimo e prezioso don Roberto Malgesini, tragicamente ucciso il 15 settembre dell’anno scorso. Un buon uomo, un buon cittadino e un buon pastore della Chiesa, che si è tanto donato per i poveri e gli immigrati”. Lo dice Biagio Conte, missionario laico che ha fondato nella sua città natale, Palermo, nel 1993 la Missione di Speranza e Carità, che accoglie in gratuità circa 400 persone disagiate. Oggi si trova in una grotta, in montagna da 69 giorni in penitenza e preghiera, si nutre solo di pane e acqua e talvolta un po’ di miele. “Devo testimoniare – spiega fratel Biagio – che passando a piedi qualche anno fa da pellegrino nella città di Como, sono stato soccorso da don Roberto e ospitato nella chiesa dove era parroco”.
Il missionario laico ricorda anche don Pino Puglisi, che fu ucciso a Palermo il 15 settembre 1993, nel giorno del suo compleanno. “In padre Pino ricordiamo un buon uomo, un buon cittadino e un buon pastore religioso che ha contribuito e fatto tanto bene per la città di Palermo e per tutta l’umanità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy