Diocesi: Grosseto, prorogata fino al 21 marzo la mostra “La bellezza svelata” dedicata al Tondo di Botticelli

È di nuovo possibile visitare il Tondo di Sandro Botticelli con la Madonna, Gesù bambino, san Giovannino e un angelo, protagonista della mostra “La bellezza svelata”, per via della zona gialla in Toscana. Grazie alla collaborazione tra la diocesi di Grosseto e la Fondazione Grosseto Cultura e grazie soprattutto alla sensibilità del collezionista Gianfranco Luzzetti, proprietario dell’opera, la mostra – che doveva concludersi il 10 gennaio – è prorogata fino a domenica 21 marzo. “Un grande regalo che Luzzetti fa a Grosseto – commenta don Roberto Nelli, direttore dell’ufficio diocesano per la pastorale culturale –. L’esposizione di quest’opera di straordinaria intensità e bellezza è stata inaugurata il 23 ottobre in occasione dell’edizione 2020 della Settimana della Bellezza. Purtroppo, però, la gioia di godere e contemplare dal vivo questo capolavoro del Rinasciamento, mai esposto prima al pubblico, è durata poco, a causa delle norme stringenti per contenere il Covid, che hanno visto chiudere, fra gli altri, anche i musei. Il rammarico è stato tanto, perché un’occasione unica veniva in qualche modo sprecata. Ora che la Toscana è in zona gialla c’è la possibilità di tornare a visitare la mostra. Lo potremo fare solo nei giorni feriali, ma è già molto”.
La mostra, a cura di Mauro Papa e Giovanni Gazzaneo, rende per la prima volta visibile il grande dipinto che l’antiquario e mecenate Gianfranco Luzzetti, Grifone d’Oro 2018 e cittadino onorario di Grosseto, ha acquistato nel 1985 a un’asta di Christie’s, a Londra, per la sua collezione privata, da allora mai uscito dalla sua casa fiorentina di Borgo San Jacopo. Per l’occasione è pubblicato il catalogo “Sandro Botticelli. La bellezza svelata. Le opere sacre e il tondo Luzzetti”, con testi di Alessandro Beltrami, Giovanni Gazzaneo, Mauro Papa, Timothy Verdon.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy