Dottrina sociale: i prossimi appuntamenti del Festival di Pieve di Soligo. “La memoria del futuro”

Prosegue, in Veneto, il Festival della dottrina sociale, che ruota attorno alla figura del beato Giuseppe Toniolo, economista di inizio ‘900. Il Festival Dsc di Pieve di Soligo, terra del Toniolo, e della diocesi di Vittorio Veneto, è promosso dall’Istituto diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” e realizzato in collaborazione con la pastorale sociale della diocesi vittoriese. Sono ancora numerosi gli appuntamenti in calendario nei prossimi giorni, fino a sabato 10 ottobre, “tutti nel segno della memoria del futuro – affermano i promotori – e della straordinaria attualità del pensiero, dell’azione e dell’esempio di vita del grande economista e sociologo cattolico Giuseppe Toniolo, proclamato beato dalla Chiesa nel 2012, sepolto nel duomo di Pieve Soligo”. Sabato 3 ottobre a San Polo di Piave, alle ore 17.30, nel salone teatrale del patronato parrocchiale “Don Bosco”, di via Mioni 6, si terrà l’incontro pubblico “Ora il modello Toniolo!”, dialoghi su economia e società in occasione della presentazione del libro di Marco Zabotti “Le cose nuove. Rinascere più forti, sulle orme del Toniolo”. Con l’autore interverranno il dirigente d’azienda Stefano Pasqualin, il presidente Confartigianato imprese Marca trevigiana Vendemiano Sartor, l’amministratore della Cooperativa I tigli 2, Mario Vendrame, la segretaria generale Cisl Treviso – Belluno, Cinzia Bonan. Esecuzioni musicali di Riccardo Pasqualin ed Enrico Pasqualin.
Nel pomeriggio di domenica 4 ottobre, a Pieve di Soligo, in memoria di Giuseppe Toniolo, ottant’anni dopo la traslazione della salma dal cimitero al duomo di Pieve di Soligo, avvenuta il 30 settembre 1940, dalle ore 16.30 si terrà il percorso guidato dalla chiesa di San Martino, Oratorio del Calvario, Arco di Gerusalemme, capitelli della via Crucis in Cal Santa, fino in duomo. Qui, alle ore 18, inaugurazione della mostra di foto storiche Munari dedicate alla grande processione di popolo del 1940. Infine la messa alle 18.30 presieduta dall’arciprete di Lentiai, don Luca Martorel. Seguiranno altri eventi nei giorni successivi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy