Settimana liturgica nazionale: slitta di un anno. La 71ª si terrà sempre nella diocesi di Cremona ma nel 2021

Con il suo territorio esteso dal Milanese e dalla Bergamasca passando per tutto il Cremonese sino al Mantovano, la diocesi di Cremona è una delle aree più segnate dai contagi di coronavirus. Proprio considerando l’emergenza sanitaria ancora in atto e l’incerta e problematica evoluzione della situazione nei prossimi mesi, è stato deciso il rinvio della 71ª Settimana liturgica nazionale, che avrebbe dovuto svolgersi a Cremona dal 24 al 27 agosto 2020. Sarà comunque sempre la diocesi di Cremona a ospitare l’evento nell’estate del 2021. Lo rende noto oggi la diocesi precisando che “la decisione dello slittamento è stata presa dal Centro azione liturgica (Cal), promotore dell’evento, dopo un confronto con la diocesi, che ha appoggiato la scelta del rinvio anche per l’intenzione di concentrare in questo momento tutte le disponibilità finanziarie per venire incontro alle difficoltà della popolazione stremata dal virus”.
La drammatica situazione sanitaria ha troncato la preparazione di un evento che era già a buon punto, spiega la diocesi. “La Settimana liturgica nazionale nella sua lunga storia ha già conosciuto interruzioni di un anno per situazioni particolarmente eccezionali”, ma “questo non attenua il nostro dispiacere per questa decisione”, si legge nella lettera a firma del vescovo Claudio Maniago e di don Giovanni Di Napoli (rispettivamente presidente e segretario Cal) pubblicata sul sito internet della 71ª Settimana liturgica nazionale.
“Il nostro ricordo orante – si legge ancora sul sito settimanaliturgica2020.it – va alla diocesi di Cremona e a tutte le diocesi del Nord Italia, che, sotto la morsa della pandemia, hanno pianto tanti fedeli e numerosi sacerdoti e diaconi”. Dal Consiglio del Centro azione liturgica viene espressa anche “la nostra fraterna vicinanza e la nostra preghiera” nei confronti del vescovo di Cremona, anch’egli nelle scorse settimane ricoverato per Covid-19.
Mentre già va all’agosto 2021 per la 71ª Settimana liturgica nazionale riprogrammata ancora a Cremona, lo sguardo si rivolge anche al prossimo futuro con l’augurio che “uscendo da questo eccezionale tempo di prova – si legge ancora nella lettera del Cal – fiorisca una rinnovata consapevolezza della fondamentale e imprescindibile presenza del celebrare al cuore stesso della fede cristiana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy