Germania: mons. Bätzing (Dbk), “cari musulmani, affrontate il Ramadan in una situazione insolita e stressante”

Il presidente della Conferenza episcopale tedesca (Dbk), mons. Georg Bätzing, ha scritto un messaggio di auguri ai musulmani in Germania per l’inizio del mese di digiuno del Ramadan. Nel messaggio Bätzing ha sottolineato che i giorni di digiuno del Ramadan sono un momento speciale per i musulmani: ma che purtroppo per molti ci saranno dei cambiamenti nel corso familiare tradizionale del digiuno, a causa dell’epidemia di Covid-19. “Per noi cristiani, le restrizioni causate dalla crisi del coronavirus hanno significato una dolorosa rinuncia, specialmente durante la Pasqua. Ora anche voi, cari credenti musulmani, dovete affrontare una situazione insolita e stressante durante il Ramadan”, scrive Bätzing. Nel suo saluto ha ricordato “quanto siano importanti i luoghi di culto – moschee, sinagoghe, chiese – per la nostra vita spirituale. Sono luoghi di preghiera personale, nonché spazi per l’orientamento della comunità verso Dio e luoghi per gli incontri comunitari”. Per il presidente della Dbk “in tempi di rinuncia che ci viene imposta, il significato sta diventando chiaro: senza luoghi di culto, la vita religiosa di musulmani, ebrei e cristiani è diversa, perché l’incontro dei fedeli è un elemento centrale nelle nostre religioni”.
Nel suo messaggio, il vescovo ha anche affrontato il problema della vita religiosa in tempi di attacchi e ostilità: moschee, sinagoghe e chiese sono diventate obiettivi di terrore in tutto il mondo: “Anche in Germania estremisti e razzisti hanno attaccato luoghi di culto per diffondere paura e terrore e minare la convivenza pacifica di credenti di diverse religioni – ha ricordato Bätzing –; la nostra solidarietà va alle vittime di questi crimini e ai loro parenti. Dobbiamo condannare fermamente questi atti di violenza insieme e, soprattutto, negare loro qualsiasi legittimità religiosa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy