Coronavirus Covid-19: Ue aderisce alla “Conferenza mondiale di impegno”. Von der Leyen, “unire le forze e mobilitare le risorse”

Photo SIR/CE

“La risposta a questa pandemia non può che essere globale. Abbiamo bisogno di cooperazione tra governi di tutto il mondo, scienziati, società civile, imprese, cittadini”. Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea annuncia la “Conferenza mondiale di impegno” che si svolgerà a partire dal 4 maggio, on-line, per “unire le forze e mobilitare le risorse”: servono impegno e risorse per “sviluppare al più presto un vaccino, produrlo e distribuirlo in ogni angolo del mondo”, lavorare “sulla prevenzione, la diagnostica e il trattamento”. L’asticella delle necessità è fissata su 7,5 miliardi di euro, ma “ne serviranno altri in futuro”. Oltre a far convergere i fondi, l’obiettivo è “riunire il mondo e i suoi leader per sconfiggere congiuntamente il virus”, sempre von der Leyen. L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e le organizzazioni sanitarie globali hanno lanciato un invito congiunto a cui l’Ue ha risposto organizzando questa maratona e sarà la Commissione a registrare gli impegni di Paesi, fondazioni e imprese. L’invito oggi è che governi, imprenditori, filantropi, personaggi pubblici, artisti e cittadini sensibilizzino su questo cammino globale che inizierà il 4 maggio. Il conto alla rovescia per la maratona parte oggi, primo giorno della Settimana mondiale dell’immunizzazione 2020 dell’Onu.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy