Ramadan: diocesi di Treviso, “Dio vicino a ogni uomo e donna che soffre”

“Carissimi, un saluto e un augurio a tutti voi dal vescovo di Treviso Michele Tomasi e da me, don Bruno Baratto, per il mese di Ramadan 2020″. Lo scrive, in un breve messaggio alle comunità islamiche del territorio don Bruno Baratto, incaricato per le relazioni tra cristiani e musulmani della diocesi di Treviso.
“Inizia in una situazione particolare, come sono state per noi la Quaresima e la Pasqua: non ci si può radunare a pregare come comunità e sappiamo quanto questo sia importante per cristiani e musulmani e ogni altro credente – si legge nel testo -. Ma Dio conosce bene ciò che stiamo vivendo ed è vicino ad ogni uomo e donna che soffre per gli attuali momenti di difficoltà e quelli che verranno come conseguenze di questa epidemia. Auguriamo a tutti voi di vivere il Ramadan nel raccoglimento delle vostre case e con i comportamenti più adatti per sentirvi in comunione con Dio e tra di voi. E di pregare anche per tante persone che patiscono maggiormente a causa di questa situazione, come abbiamo fatto insieme alcuni preti e alcuni imam qualche settimana fa”. E conclude: “Preghiamo soprattutto perché lasciamo che Dio rinnovi i nostri cuori e ci renda più capaci di impegnarci per il bene di tutti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy