Coronavirus Covid-19: Oxfam a G20, “sostenere Siria e Yemen nella risposta al virus”

Oxfam lancia un appello ai leader globali per un’azione “coordinata e coraggiosa” mirata a salvare migliaia di vite oggi nei Paesi più colpiti dalla pandemia e domani in tutto il mondo, in particolare nei contesti più poveri e vulnerabili. E lo fa in occasione della riunione straordinaria del leader del G20 sull’emergenza Covid-19, in programma oggi in teleconferenza. “L’azione del G20 può e deve avere un respiro globale. Siamo preoccupati dell’impatto disastroso, potenziale ma anche già reale, di un’epidemia di Covid 19 nei Paesi più poveri, dove la grande maggioranza della popolazione ha un’occupazione senza nessun tipo di tutela nell’economia informale, o in quelli già attraversati da crisi umanitarie gravissime, come Siria e Yemen – afferma Robeto Barbieri, direttore generale di Oxfam Italia -. Chiediamo al G20 di sostenere questi paesi nel contenimento e nella risposta al virus, iniziando con la cancellazione del debito internazionale contratto dai paesi in via di sviluppo o dal rinvio dei rimborsi dovuti, e proseguendo con aiuti mirati a fornire acqua pulita, sistemi igienici e sanitari, unici baluardi per il contrasto alla crisi”. Intanto, Oxfam riferisce di essere, insieme con i propri partner, già in campo per aiutare le comunità più povere e vulnerabili del pianeta a prevenire la diffusione del contagio, attraverso la distribuzione di sapone, acqua pulita e kit igienico-sanitari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy