This content is available in English

Commissione Ue: negoziati con Albania e Macedonia settentrionale. Varhelyi, “messaggio forte e chiaro ai Balcani occidentali”

Soddisfazione è stata espressa dalla Commissione europea per la decisione del Consiglio di aprire i negoziati di adesione con l’Albania e la Macedonia settentrionale. “L’Ue mantiene la sua promessa” ha dichiarato la presidente della Commissione Ursula von der Leyen. Da un lato i due Paesi “hanno fatto ciò che è stato loro chiesto e hanno continuato a compiere progressi nelle riforme necessarie” e dall’altra “questa decisione è nell’interesse geostrategico dell’Unione europea”. Secondo il commissario per il vicinato e l’allargamento Olivér Várhelyi, “l’apertura dei negoziati di adesione invia un messaggio forte e chiaro ai Balcani occidentali nel loro insieme” nel senso di una “prospettiva europea della regione: il suo presente è con l’Ue e il suo futuro è nell’Ue”. Da parte sua, la Commissione – ha annunciato Várhelyi – “si muoverà rapidamente e proporrà presto le bozze dei quadri negoziali con i due Paesi”, dimostrando così “l’importanza geostrategica dei Balcani occidentali” e che “l’Europa è disposta e in grado di prendere decisioni geopolitiche anche in questi tempi difficili della pandemia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy