Coronavirus Covid-19: Andria, Caritas e diocesi in aiuto a singoli e famiglie colpite dalla crisi

Un progetto di “Credito solidale post Covid-19” per sostenere le persone in difficoltà economica. Lo promuovono la diocesi e la Caritas di Andria, in continuità con il progetto di microcredito socio-assistenziale “Fondo Fiducia e Solidarietà”. “Si tratta di un aiuto economico concreto – spiega il direttore della Caritas diocesana, don Mimmo Francavilla – rivolto a singoli e famiglie che, attraverso un piccolo prestito garantito dalla Caritas, possono far fronte a emergenze sopravvenute in seguito alla pandemia, situazioni da sanare, esigenza di liquidità per le esigenze della famiglia, di salute, per la casa, l’istruzione, il lavoro”.
Con la crisi economico-finanziaria del 2008-2009 la Caritas diocesana di Andria aveva avviato una lettura e comprensione dei bisogni, che portò alla definizione di un progetto di credito solidale con il microcredito socio-assistenziale. “Il buon risultato del primo decennio della prima edizione del microcredito chiamato ‘Fondo Fiducia e Solidarietà’ -evidenzia il direttore della Caritas -, che ha visto circa 90 beneficiari per un importo complessivo di 240.000 euro di prestiti erogati, ha spinto la Caritas a ripensare lo strumento di intervento e adattarlo al momento storico presente. L’impatto del Coronavirus sulla stabilità delle famiglie, soprattutto di quelle monoreddito, di lavoro dipendente, precario, sottopagato e a nero, o di attività commerciali e produttive che hanno visto ridotto il proprio reddito, in molti casi si sta rilevando una seria minaccia per la tenuta del bilancio familiare e un rischio di far precipitare alcune situazioni nell’usura”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy