Afghanistan: Iacomini (Unicef Italia), “lmeno otto bambini sono stati uccisi questa settimana nelle inondazioni” che hanno colpito il Centro e l’Est

“I nostri uffici in Afghanistan ci informano che almeno otto bambini sono stati uccisi questa settimana nelle inondazioni, che hanno spazzato via le case nell’Afghanistan centrale e orientale, e che tanti altri bambini purtroppo risultano scomparsi”: lo dichiara Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia. “Unicef sta dispiegando squadre di risposta nell’Afghanistan orientale per fornire aiuti a migliaia di persone che hanno perso casa, bestiame e raccolti a causa delle gravi inondazioni che hanno colpito il Paese”, prosegue. “Il bilancio delle vittime tra i bambini potrebbe aumentare e altri bambini sono scomparsi e feriti nel caos provocato dalle inondazioni. L’Afghanistan quest’anno è stato sconvolto da disastri naturali, tra cui una siccità e un violento terremoto che ha ucciso oltre 1.000 persone a giugno, è un Paese in preda alla fame e ai disastri naturali occorre d’urgenza riaccendere i riflettori”, continua Iacomini. “Nelle zone rurali, i villaggi sono stati distrutti e migliaia di persone hanno perso bestiame case e raccolti, aggravando la crisi della fame nel Paese. Gli operatori umanitari dell’Unicef si sono detti preoccupati per il rischio di focolai di malattie trasmesse dall’acqua come il colera a causa dell’acqua potabile contaminata”, conclude Iacomini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy