Alimentazione: il grillo domestico arriva sulle tavole degli europei. Commissione Ue, “fonte proteica alternativa per un sistema alimentare più sostenibile”

Si potranno ordinare pietanze a base di grilli domestici anche nei ristoranti europei. La Commissione ha infatti dato l’autorizzazione a usare questo insetto per fini alimentari. Alcuni Paesi come Australia, Canada America già lo utilizzano. Ora potrà arrivare sulle tavole degli europei, insieme al verme giallo essiccato e alla locusta migratrice, gli altri due insetti dichiarati commestibili dalla Commissione nei mesi scorsi, dopo attenta valutazione dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare. Lo si troverà in commercio congelato, essiccato, in polvere. “Il consumo di questo insetto è sicuro”, dice una nota da Bruxelles. I prodotti contenenti questo nuovo alimento saranno etichettati in modo appropriato per segnalare eventuali potenziali reazioni allergiche. Gli insetti, che sono già parte importante della dieta di tanti popoli nel mondo, sono una fonte di cibo nutriente e salutare con un alto contenuto di grassi, proteine, vitamine, fibre e minerali, secondo la Fao. E anche in Europa potranno diventare una “fonte proteica alternativa che potrebbe facilitare il passaggio a un sistema alimentare più sostenibile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy