Donne e scienza: Eurostat, la media dell’Ue è il 41%; in Italia 34% di scienziate e ingegnere al lavoro

Cresce il numero di donne nella scienza. Lo dice oggi l’Eurostat, ufficio europeo di statistica che pubblica alcuni dati nella giornata internazionale delle donne e ragazze nella scienza. Nel 2020 erano quasi 6,6 milioni le scienziate e ingegnere, il 41% dell’occupazione totale, una cifra che segna un più 254.500, rispetto al 2019. La percentuale varia a seconda dei settori: in quello manifatturiero sono solo il 22%, mentre nel settore dei servizi sono il 46%. La classifica europea vede in testa la Lituania, dove le scienziate e ingegnere sono il 52%, così come in Portogallo e Danimarca, in Spagna si è molto vicini al 50%. Al fondo della classifica ci sono l’Ungheria (31%), mentre la Finlandia ha la proporzione più bassa (30%). L’Italia è anche molto in fondo nella classifica con solo il 34% di donne scienziate al lavoro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy