Ortofrutticola del Mugello: mons. Toso (Faenza) aderisce all’appello del card. Bassetti. “Lavoratori e lavoratrici rischiano di perdere il posto”

Mons. Mario Toso, vescovo di Faenza-Modigliana, aderisce all’appello rivolto alle istituzioni, alle imprese e ai sindacati da parte del card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, ad impegnarsi per tutelare il lavoro dell’Ortofrutticola del Mugello.
In occasione della Giornata della pace 2022, viene ricordato in una nota della diocesi di Faenza-Modigliana, mons. Toso aveva ricordato che per Papa Francesco la terza via della pace, oltre al dialogo tra le generazioni e l’educazione, è il lavoro. Poiché il lavoro è unzione di dignità dev’essere un bene disponibile per tutti. Il lavoro, come affermato da Papa Francesco in più di un’occasione è antidoto alla povertà e titolo di partecipazione, trasforma il mondo e lo umanizza. “Se il lavoro, quindi, è così importante per la persona, per le famiglie, per il territorio, per la stessa democrazia, l’auspicio – sottolinea il vescovo – è che l’appello del cardinale presidente possa essere favorevolmente accolto dalle forze sociali e politiche che siedono al tavolo delle trattative a favore dei lavoratori e delle lavoratrici che, per le decisioni di un’impresa di delocalizzare l’attività produttiva da Marradi a Bergamo, si vedrebbero costretti a trasferirsi lontani da casa o a perdere il lavoro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy