Coronavirus Covid-19: Latina, morto don Giuseppe Mazzoli. Non ci saranno funerali pubblici

Nella serata di ieri, 6 aprile 2021, è deceduto don Giuseppe Mazzoli, di 82 anni d’età, sacerdote della diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno originario di Norma. Ne dà notizia la stessa diocesi spiegando che il decesso è avvenuto presso l’ospedale di Latina “S. M. Goretti”, dove don Mazzoli era ricoverato da alcuni giorni, a causa del Covid-19. “Proprio per questo – precisano dalla Curia – non sono previsti funerali pubblici”.
Domani, giovedì 8 aprile, alle 10 avrà luogo la tumulazione presso il cimitero di Norma. Il vescovo Mariano Crociata presiederà la messa di suffragio mercoledì prossimo, 14 aprile, alle 18.30 presso la parrocchia della Ss.ma Annunziata di Norma.
Nato il 12 marzo 1939 a Norma (Latina), Mazzoli da giovane abbracciò la vita religiosa entrando nell’Ordine dei Carmelitani Scalzi, dove seguì i periodi di noviziato per emettere la professione solenne dei voti religiosi, fu inviato presso gli istituti di formazione per seguire i corsi di filosofia e teologia che lo hanno portato all’ordinazione presbiterale il 25 aprile del 1965 a Roma. Nel 1970 lasciò la vita consacrata e fu incardinato nell’allora diocesi di Terracina-Latina, Priverno e Sezze come sacerdote diocesano. Il 1° luglio 1978 venne nominato canonico della cattedrale di Sezze, successivamente fu trasferito a Latina come economo spirituale di S. Matteo apostolo, di cui fu il primo parroco dal 1° gennaio 1981, servizio cessato il 12 giugno 2015. Dal 10 gennaio 1987 al 31 marzo 1989 è stato anche parroco di S. Luca in Latina.
“Il vescovo Crociata e tutta la comunità diocesana – conclude a nota – esprimono il proprio cordoglio ai familiari unendosi nella preghiera di suffragio”.
Si tratta del secondo sacerdote deceduto per Covid-19 nella diocesi di Latina, dopo quello del febbraio scorso di padre Settimio D’Ascenzo, dell’Ordine dei Trinitari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy