Pena di morte: Comunità Sant’Egidio, “sdegno e protesta per la crudele esecuzione di Lisa Montgomery”

La Comunità di Sant’Egidio, insieme ai tanti che hanno in questi giorni sostenuto la battaglia per la vita di Lisa Montgomery, condannata alla pena capitale negli Stati Uniti, esprime tutto “il suo dolore, insieme a sdegno e protesta, per la decisione crudele di portare comunque a termine l’esecuzione capitale, nonostante la richiesta di una sospensione per verificare il suo stato di grave disagio psichico”. Secondo la Comunità è “un atto che manifesta soltanto un desiderio di vendetta ‘legale’, che nulla ha a che vedere con la giustizia, che è sempre lotta per la vita”. “L’orrore di questa morte – sottolinea Sant’Egidio – non sana le ferite provocate dalla violenza, ma inietta dosi di odio e disperazione in una società che invece ha bisogno di ragionevolezza, di una giustizia riabilitativa, di misericordia e di perdono”. “Ci auguriamo – conclude la Comunità – che la scellerata decisione di riesumare le esecuzioni federali negli Stati Uniti sia presto revocata e si possa aprire una stagione di rispetto per la vita dopo troppa morte”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy