Spiritualità: Unitalsi Lombardia e Cel, a Caravaggio il 17 settembre la VI Giornata regionale del sacerdote malato e anziano

Una giornata di fraternità sacerdotale per esprimere affetto a vicinanza a quei sacerdoti che devono fare i conti con l’età che avanza, insieme anche a qualche acciacco, è quella che Unitalsi lombarda e la Conferenza episcopale lombarda (Cel) promuovono anche quest’anno: un incontro fra il clero ammalato e anziano e i vescovi lombardi, in programma giovedì 17 settembre presso il santuario di Caravaggio, in occasione della sessione della Cel.
“Incontreranno i sacerdoti ammalati e anziani – dice mons. Roberto Busti, vescovo emerito di Mantova e assistente regionale Unitalsi-. È la sesta volta che il santuario di riferimento mariano regionale ospita questa giornata di amicizia e preghiera dei vescovi lombardi insieme ai sacerdoti anziani e malati delle diocesi di tutta la regione. L’incontro è aperto non solo ai preti diocesani, ma anche ai sacerdoti appartenenti alle famiglie religiose operanti sul territorio lombardo o ospiti di case di riposo. Una occasione che intende favorire la piena comunione tra tutti i presbiteri con i propri vescovi e i confratelli”.
“Presso il santuario sarà possibile accogliere fino a 90 sacerdoti – informa don Tarcisio Bove, incaricato per il vescovo dei preti anziani e malati della diocesi di Milano e membro della Commissione regionale Clero anziano e ammalato -. Unitalsi lombarda provvederà ad assicurare la necessaria assistenza ai confratelli che confluiranno a questo incontro di fraternità e preghiera”.
Per questo appuntamento, come in altre occasioni, la Fondazione Opera Aiuto fraterno svolge il compito di segreteria per predisporre in ogni diocesi l’elenco dei partecipanti e segnalare le loro esigenze. L’Unitalsi raccoglierà le adesioni e provvederà all’organizzazione dell’incontro.
Entro il 5 settembre è necessario far pervenire alla sezione lombarda Unitalsi (info@unitalsilombarda.it) oppure a selettivanni@gmail.com l’elenco dei partecipanti autosufficienti (indicando nome, cognome e diocesi di appartenenza) e la scheda personale per ogni sacerdote con bisogni particolari di assistenza durante la permanenza a Caravaggio.
In caso di difficoltà per il trasporto del sacerdote per e da Caravaggio, è possibile rivolgersi alla sede diocesana Unitalsi.
Il programma della giornata prevede alle ore 10 l’accoglienza dei sacerdoti partecipanti, alle 11, presso il centro di spiritualità del santuario preparazione alla liturgia e alla processione dei sacerdoti; alle ore 11,30 partenza della processione verso il santuario recitando il Rosario; alle ore 11.45 celebrazione eucaristica presso il santuario presieduta dall’arcivescovo di Milano Mario Delpini e dai vescovi lombardi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy