Incendi: Coldiretti, “serviranno 15 anni per ricostituire i boschi distrutti”

“Per ricostituire i boschi ridotti in cenere dal fuoco ci vorranno fino a 15 anni con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo”. Lo stima la Coldiretti sugli effetti degli incendi divampati in Italia da L’Aquila in Abruzzo alla Sicilia, dove purtroppo si conta anche una vittima. “Con il caldo anomalo e la mancanza di pioggia è scattato l’allarme incendi con centinaia di ettari andati a fuoco. Nelle aree bruciate dall’incendio – sottolinea la Coldiretti – saranno impedite anche tutte le attività umane tradizionali e la scoperta del territorio da parte di decine di migliaia di appassionati”.
Se certamente il divampare delle fiamme è favorito dal clima anomalo, “a preoccupare – continua la Coldiretti – è proprio l’azione dei piromani con il 60% degli incendi che si stima sia causato volontariamente”.
Un costo drammatico che l’Italia è costretta ad affrontare “perché – conclude la Coldiretti – è mancata l’opera di prevenzione, sorveglianza e soprattutto di educazione ambientale sul valore inestimabile di un patrimonio determinate per la biodiversità e per la stabilità idrogeologica del territorio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy