Coronavirus Covid-19: mons. Rossi (Civita Castellana), “la clausura ci aiuterà a riscoprire il gusto di pregare insieme”

Un sussidio per vivere la prossima Settimana Santa pur non potendo prendere parte alle celebrazioni liturgiche è stato realizzato dalla diocesi di Civita Castellana. “È per amore della vita e della salute della gente che la Chiesa ha accettato, pur con tanto dolore e amarezza nel cuore, l’invito a tenere chiusi i luoghi di culto”, scrive il vescovo, mons. Romano Rossi, nel saluto introduttivo al testo. “La clausura da coronavirus ci può aiutare a riscoprire il gusto di pregare insieme e di condividere alcuni dei sentimenti più nascosti della coscienza di cui solitamente siamo gelosi custodi e che abbiamo il pudore, talvolta perfino eccessivo, di tenere soltanto per noi”. La lettura e la risonanza sul Vangelo, la proposta di segni concreti da preparare e realizzare insieme ai bambini, la visione di alcuni video sono gli elementi principali delle celebrazioni da vivere in famiglia la Domenica delle Palme e durante il Triduo pasquale. Scrive ancora il vescovo di Civita Castellana: “Veder di nuovo le famiglie pregare insieme è una risposta provvidenziale, sia alla tristezza di questi giorni, sia alla mentalità non più cristiana che ci circonda da tutte le parti”. Non mancano infine le indicazioni per poter seguire in streaming le liturgie della Pasqua celebrate da Papa Francesco e da mons. Rossi. “Se la vita talvolta ci chiude una porta, la Provvidenza ci spalanca un portone, e chissà se la prossima Santa Pasqua, con tutte le riduzioni e limitazioni del caso, non possa rappresentare comunque un grande evento di grazia per tante persone”, conclude il presule.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy