Coronavirus Covid-19: Custodia e capi chiese Betlemme, “adempiere alle disposizioni stabilite dalle autorità civili”

Betlemme, la Natività chiusa per Coronavirus

In una breve nota congiunta, diffusa nella serata di ieri, il patriarca greco ortodosso di Gerusalemme, Teofilo III, il custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, e il patriarca armeno di Gerusalemme, Nourhan Manougian, esortano tutti i fedeli ad “adempiere alle disposizioni e alle istruzioni stabilite dalle autorità civili” per contenere la diffusione del Coronavirus Covid-19. Chiaro il riferimento al decreto del Ministero della Sanità palestinese, emesso il 5 marzo scorso, con il quale viene disposta la chiusura di tutte le chiese e le moschee per i prossimi 14 giorni nel governatorato di Betlemme e Gerico, compresa la basilica della Natività. “L’emergenza in corso – si legge nella nota – ci rende anche attenti a realizzare le disposizioni che le autorità civili competenti promulgano per proteggere la salute pubblica e il bene comune. Anche in Terra Santa stiamo vivendo un momento di prova ed emergenza a causa del virus Covid-19 che si sta diffondendo in tutto il mondo. Siamo chiamati a vivere questo tempo continuando a confidare nel nostro Padre Celeste che si prende cura di tutte le Sue creature”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy