Guerra in Ucraina: Commissione Ue sostiene gli Stati membri a includere bambini e giovani rifugiati nei loro sistemi educativi

La Commissione europea ha pubblicato oggi un manuale pratico per aiutare i bambini e i giovani ucraini a proseguire gli studi nell’Ue, dall’istruzione e cura della prima infanzia all’istruzione secondaria superiore (0-18 anni). Il documento raccoglie “i principi e le pratiche educative essenziali per sostenere l’inclusione dei bambini sfollati dall’Ucraina nell’istruzione”. È rivolto a tutte le parti interessate, compresi gli insegnanti e le autorità nazionali. Le intuizioni concrete, precisa un comunicato, si basano sulle lezioni apprese collettivamente dagli Stati membri dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio. In occasione della pubblicazione, il vicepresidente per la promozione del nostro stile di vita europeo, Margaritis Schinas, ha dichiarato: “Accogliere così tanti rifugiati ucraini nelle scuole e nelle università europee è un’opportunità straordinaria per preparare i giovani ucraini al loro cammino europeo. L’Ucraina può contare sull’Ue per sostenere e proteggere i propri figli, in modo che possano ricostruire il proprio Paese. La nostra solidarietà è un pilastro della nostra partnership”. Il manuale è stato preparato in consultazione con l’Unhcr e l’Unicef, i rappresentanti dei ministeri dell’istruzione, le organizzazioni partner che si sono incontrate in eventi di apprendimento tra marzo e giugno 2022.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy