Lavoro: Inps, da aprile 2020 autorizzate quasi 6 miliardi di ore di cassa integrazione per emergenza sanitaria. A maggio 527,6 milioni di ore, quasi 205 per Covid-19

Il numero totale di ore di cassa integrazione guadagni (Cig) autorizzate nel periodo dal 1° aprile 2020 al 30 giugno 2021, per emergenza sanitaria, è pari a 5.935,4 milioni di cui: 2.558,9 milioni per la Cig ordinaria, 2.057,6 milioni per l’assegno ordinario dei fondi di solidarietà e 1.318,9 milioni per la Cig in deroga. Lo comunica oggi l’Istituto nazionale di previdenza sociale (Inps). Nel mese di giugno 2021 sono state autorizzate 527,6 milioni di ore di cassa integrazione guadagni; il 99,7% delle ore di Cig ordinaria, in deroga e fondi di solidarietà sono state autorizzate con causale “emergenza sanitaria Covid-19”.
Stando ai dati diffusi, le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate a giugno 2021 sono state 224,1 milioni, quasi interamente riferite alla causale “emergenza sanitaria Covid-19”. La variazione congiunturale rispetto al precedente mese di maggio, nel corso del quale sono state autorizzate 30,7 milioni di ore, è del +628,8%. A giugno 2020 le ore autorizzate sono state 149,7 milioni. La Cig straordinaria è stata autorizzata per 5,9 milioni di ore, di cui un milione per solidarietà, con un decremento del 75,6% rispetto a giugno 2020 (24 milioni). Rispetto a maggio 2021 si registra una variazione congiunturale del -42,8%. Gli interventi di Cig in deroga a giugno 2021 sono stati pari a 150,3 milioni di ore, con una variazione congiunturale del 100,1% rispetto a maggio, e una variazione tendenziale del +34,1% rispetto al mese di giugno 2020, durante il quale erano state autorizzate 112 milioni di ore. Per i fondi di solidarietà sono state autorizzate 147,4 milioni di ore, con un incremento del 45,8% rispetto a maggio. La variazione congiunturale rispetto a giugno 2020, per il quale sono state autorizzate 148,7 milioni di ore, è del -0,9%.
Relativamente alle autorizzazioni per emergenza sanitaria, a giugno sono state autorizzate 520,2 milioni di ore, il 153,9% in più rispetto al precedente mese di maggio. Le autorizzazioni per la Cig ordinaria si riferiscono a 45.466 aziende per un numero di ore pari a 222,6 milioni; 147,3 milioni di ore per l’assegno ordinario sono state autorizzate a 35.781 aziende e 150,3 milioni per la Cig in deroga a 147.649 aziende.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy