This content is available in English

Germania: al Bundestag torna il dibattito sull’eutanasia. Dal 17 aprile Settimana ecumenica per la vita

Secondo le informazioni che circolano tra i media tedeschi esperti di cronache parlamentari, un nuovo dibattito orientativo sui progetti di legge depositati e riguardanti il suicidio assistito e le pratiche eutanasiche dovrebbe essere iscritto all’ordine del giorno dei lavori del Bundestag della prossima settimana. In Germania, una regolamentazione dell’eutanasia potrebbe essere possibile prima delle elezioni federali previste per la fine di settembre e ciò per dar seguito alla decisione della Corte costituzionale federale tedesca che all’inizio del 2020 ha annullato il divieto di eutanasia commerciale esistente dal 2015. I giudici di Karlsruhe, sottolineando che esiste un diritto completo alla morte autodeterminata, hanno rilevato che ciò include la libertà di chiedere aiuto a terzi. Proprio al dibattito sull’eutanasia e all’assistenza ai malati terminali è dedicata la prossima “Settimana per la vita”, iniziativa ecumenica nazionale congiunta delle Chiese cattolica e protestante: si svolgerà dal 17 al 24 aprile all’insegna del motto “Vivere nella morte”. Il fulcro della riflessione è l’assistenza ai malati gravi e ai morenti attraverso il supporto palliativo e pastorale, nonché l’assistenza generale ai malati terminali. “Vogliamo promuovere sostegno palliativo e hospice, nonché una cultura della vita globale nella nostra società in modo ancora più coerente di prima”, spiegano il presidente della Conferenza episcopale tedesca, il vescovo Georg Bätzing, e il presidente del Consiglio della Chiesa evangelica in Germania, il vescovo Heinrich Bedford-Strohm.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy