Brasile: mons. Oliveira de Azevedo (presidente Cnbb) per la festa nazionale, “non perdere la speranza, la solidarietà ci guidi”

Dom Walmor Oliveira de Azevedo

In un videomessaggio, diffuso in vista della festa nazionale di oggi, 7 settembre, l’arcivescovo di Belo Horizonte e presidente della Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile (Cnbb), dom Walmor Oliveira de Azevedo, mette in evidenza l’importanza della democrazia e della partecipazione dei cittadini come percorsi che consentono alle differenze di articolarsi e diventare ricchezza nella costruzione del presente e del futuro del Brasile, in particolare come risposta alle sfide poste dal contesto del nuovo coronavirus.
“Celebriamo una festa della patria caratterizzata dal lutto e molti ammalati”, ha detto il presidente della Cnbb riferendosi ai brasiliani e alle famiglie colpite dal Covid-19. Tuttavia, dom Oliveira de Azevedo rafforza la necessità di non perdere la speranza. La solidarietà è un principio che dovrebbe coinvolgere tutti i brasiliani: “Questo momento impegnativo che affrontiamo non sconfiggerà la società brasiliana, che è forte, che sa combattere e ha superato tante altre avversità. Alla fine, la vita vince sempre, è ciò che ci mostra il Maestro Gesù, che ha vinto l’umiliazione e la tortura, ha trovato la morte ma è risorto. Insieme costruiremo una nuova era basata sulla forza della solidarietà”.
L’arcivescovo di Belo Horizonte, nel suo messaggio, ricorda l’esigenza di prendersi più cura della Casa comune. “Vi chiedo di ‘amazzonizzarvi’. È dovere di ogni brasiliano proteggere l’Amazzonia e lottare per i diritti dei popoli tradizionali del territorio amazzonico”, ha affermato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy