Ru486: Natili Micheli (Cif), “nessuno si piega a curare le ferite conseguenti a un aborto ‘fai da te'”

“Nessuno vede, nessuno sa, nessuno interviene: questa in ‘pillole’ la filosofia delle linee guida con le quali il ministro della Salute ha annunciato l’uso libero della Ru486”. Così Renata Natili Micheli, presidente nazionale del Centro Italiano Femminile (Cif), che aggiunge: “Nessuno, lungo la strada dove una donna sola piange, si piega a curare le ferite conseguenti ad un ‘fai da te’ non indolore, né privo di pericoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy