Pace: la Nazionale delle suore sfida a calcetto le detenute del carcere di Rebibbia, agenti e operatori penitenziari e calciatrici della Lazio Women

(foto "A rebibbia - Scendiamo in campo per la pace")

Si svolgerà domani, 21 settembre, in occasione della Giornata internazionale della pace, una giornata di festa e solidarietà insieme alle 324 detenute della sezione femminile della casa circondariale di Rebibbia, dal titolo “A Rebibbia – Scendiamo in campo per la pace”, organizzata da artisti e imprenditori del settore alimentare e della ristorazione, in collaborazione con SS Lazio e la casa circondariale femminile di Roma Rebibbia. La giornata inizierà alle 10 con il torneo quadrangolare di calcetto tra detenute, agenti e operatori penitenziari, Nazionale delle suore di suor Paola D’Auria, e calciatrici della Lazio Women. Tra le partecipanti del torneo ci saranno Antonietta Castiello, Elettra Martinoli, Maria Letizia Musolino, Claudia Palombi, Federica Savini, Maria Fabiana Vecchione, Silvia Vivirito. Alle 12 si svolgerà la premiazione delle prime due squadre vincitrici, mentre alle 12.30, seguirà il buffet gastronomico offerto da Ristorante “Checco dello Scapicollo”, “Frittoking” e Antica Norcineria Lattanzi e, tra i volontari che serviranno, anche due donne ucraine. Al termine del pranzo lo spettacolo realizzato da alcuni artisti come il cantante romano e imitatore dal Puff di Lando Fiorini, Massimo Mattia, il duo comico di Zelig Off “I Sequestrattori”, il Mago Pablo, il produttore discografico e direttore artistico di Joseba Label e Joseba Publishing Gianni Testa e la cantante e attrice Alma Manera accompagnati dal maestro Vincenzo Campagnoli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy