Diocesi: mons. Nolè (Cosenza) a novello sacerdote, “chiamati al martirio della fedeltà quotidiana”

Questa mattina, nella cattedrale di Cosenza, l’arcivescovo Francesco Nolé ha consacrato sacerdote padre Raffaele Di Donna, della congregazione dei “Missionari di Gesù e Maria a Cana”. “La tua è una realtà profondamente familiare, ma orientata alla missione, nella testimonianza dell’amore di Dio Trinità – ha detto il presule –. E laddove sarai chiamato a servire il Signore, là sono la tua felicità e la tua consolazione”. Mons. Nolé ha invitato padre Di Donna “a fare la volontà di Dio. La missione del sacerdote è annunciare l’amore di Dio e testimoniarlo nella propria vita”. Il vescovo ha sottolineato che “la vocazione dei nostri sacerdoti è al martirio, ad essere coerenti e fedeli fino alla fine. E il martirio è quello della fedeltà quotidiana, del dare la vita giorno per giorno per Dio e per i fratelli”. Tra gli impegni additati al nuovo presbitero, “sii felice della felicità degli altri, senza invidie, cercando il bene di quanti incontri sul cammino e in particolare delle famiglie, come fu per Gesù a Cana grazie alla intercessione di Maria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy