Carta di Leuca: dal 9 agosto l’edizione 2021 con 30 ragazzi su “Mediterraneo e pandemia”

Si svolgerà dal 9 al 14 agosto “Carta di Leuca 2021”, la sesta edizione dell’evento internazionale che, quest’anno, avrà come tema: “Mediterraneo e pandemia: curare gli sguardi per un nuovo respiro di pace”.
A questa edizione, nel rispetto del Protocollo sicurezza anti contagio Covid-19, nonostante le numerose adesioni, parteciperanno solo 30 giovani provenienti dall’Italia e dai Paesi del Mediterraneo, diversamente da quelle che si svolte dal 2016 al 2019, dove ogni anno parteciparono circa 300 giovani, mentre la scorsa edizione si è svolta solo on line. L’organizzata è della Fondazione di partecipazione Pce “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae”.
I trenta giovani partecipanti, per avviare le attività dell’evento internazionale, si ritroveranno lunedì 9 agosto, alle 16, a Nardò, nella Masseria Boncuri. Alle 19.30, sempre nello stesso luogo, si svolgerà l’evento pubblico Peace, che dopo i saluti di mons. Fernando Filograna, vescovo di Nardò-Gallipoli, e di Giuseppe Mellone, sindaco di Nardò, prevede un incontro con il poeta Franco Arminio. Ogni mattina, alle 7, a partire da martedì 10 agosto fino a venerdì 13 agosto, solo i giovani partecipanti all’evento riprenderanno il cammino verso Santa Maria De Finibus Terrae, raggiungendo le varie cittadine interessate all’evento: Aradeo, Matino, Ugento e Alessano, dove ogni pomeriggio dalle 15 alle 18 parteciperanno ai Tavoli della convivialità. Alle 19.30 di martedì 10 agosto ad Aradeo presso l’Anfiteatro “Pino Zimba” – Villa comunale, si svolgerà Peace, con un incontro pubblico con l’inviato di “Striscia La Notizia”, Pinuccio (Alessio Giannone), preceduto dal saluto del sindaco di Aradeo, Luigi Arcuti.
Il 13 agosto, alle 21.30, ad Alessano, presso la tomba del servo di Dio, don Tonino Bello, è previsto lo spettacolo musicale pubblico “Musiche di pace”, con il gruppo “Wake Up Gospel Project” e alle 24 proseguirà con le musiche dei “Bandadriatica”. Al termine, prenderà avvio il pellegrinaggio notturno “Verso un’alba di pace” con destinazione Santa Maria De Finibus Terrae, cui parteciperanno i trenta giovani con il vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca, mons. Vito Angiuli, attraverso un percorso che seguirà la “Via dei pellegrini”, con stradine rurali costellate dalla presenza di numerose cripte, cappelle e chiese intitolate alla Vergine Maria, raggiungeranno la basilica di S. Maria di Leuca. Alle 6.30 di sabato 14 agosto, sul piazzale di S. Maria De Finibus Terrae, si svolgerà la cerimonia conclusiva con la proclamazione e la firma di “Carta di Leuca 2021”. Seguirà la messa presieduta da mons. Gjergj Meta, vescovo di Rrëshen (Albania).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy