Diocesi: Caritas di Bolzano-Bressanone, 19mila euro per gli interventi di emergenza a favore delle popolazioni colpite da alluvioni in Germania e Austria

In seguito alle alluvioni che hanno colpito soprattutto Germania e Austria, migliaia di famiglie in poche ore hanno perso tutto: paesi interi sono stati sommersi dall’acqua e dal fango, strade e vie di comunicazione sono state distrutte, per un bilancio di 190 morti e migliaia di feriti. La rete Caritas della diocesi di Bolzano-Bressanone si è subito attivata per fornire aiuti concreti alle famiglie. Grazie al fondo catastrofi e alle donazioni ricevute, la Caritas altoatesina ha prontamente messo a disposizione 19.000 euro per gli interventi di emergenza. “Le popolazioni di queste regioni continuano oggi ad aver bisogno di aiuti materiali e di sostegno psicologico”, dichiara Wilfried Wülferath, direttore di Caritas Westeifel, che sta organizzando un team di assistenti sociali, psicologi, avvocati per supportare le persone colpite nel superamento del trauma e nella preparazione delle domande di sostegno. In Renania Settentrionale-Westfalia e Renania-Palatinato migliaia di persone si trovano a piangere i propri cari, oltre ad aver perso le proprie case, diventate inagibili o a rischio di crollo. In alcuni luoghi la rete elettrica e di comunicazione non è ancora stata ripristinata. Ad Ahrweiler l’acqua potabile è fornita in taniche dall’esercito, in quanto l’impianto di trattamento delle acque reflue locale è andato distrutto. In Austria, nelle regioni di Hallein, Oberpinzgau e Kufstein i lavori di pulizia e ripristino di strade e vie di comunicazione dureranno ancora settimane e centinaia di famiglie si trovano in una situazione drammatica, con case ed attività economiche andate distrutte dall’acqua. I volontari delle Caritas locali continuano a distribuire cibo, indumenti, medicinali e beni di prima necessità nelle aree più colpite. Accolgono inoltre persone provenienti da strutture andate distrutte negli ospedali o case per anziani Caritas. Per supportare le persone nella ricostruzione delle loro case, vengono distribuiti anche aiuti di emergenza sotto forma di donazioni “una tantum” di piccole somme. La Caritas Bolzano-Bressanone, grazie alle donazioni degli altoatesini può contribuire con 19mila euro agli interventi di emergenza dei partner della rete.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy