RnS: Martinez all’Alleluja! International Web Meeting, “nuovo inizio di una stagione di evangelizzazione”

“La lode è la dossologia della vita, scolpita dalla Parola eterna del Padre, è il più potente fraternizzante della terra che ara il campo della comunione, il primo riflesso dell’effusione dello Spirito” ed “è in questo spirito di lode, frutto di una scelta di libertà e di autenticità che noi siamo RnS, che possiamo camminare, amare la Chiesa, i nostri gruppi, i nostri fratelli, le nostre famiglie. Solo così il RnS va avanti, oggi ancor più con i mezzi tecnologici di cui ci stiamo dotando, e potrà inaugurare un nuovo inizio di una stagione di evangelizzazione che trovi nella vita comunitaria la sua fonte e, nel mondo intero, il suo sbocco”. Così Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamento nello Spirito Santo, nella terza e ultima predicazione che ha chiuso ieri l’”Alleluja! International Web Meeting”, l’iniziativa in chiave digitale promossa nel fine settimana dal Movimento presso la sede nazionale di Roma. Riprendendo il tema generale dell’evento, Martinez ha aggiunto poi che “la lode testimonia un ‘decentramento da sé’ che non va unicamente nella direzione di Dio, ma anche nella direzione dell’altro, compagno in umanità, in fraternità, in dolore e speranza. Proprio così, l’orante del Salterio si scopre fatto per lodare e celebrare, e dunque per amare e riconoscersi amato, per donare e offrire se stesso nel movimento del cuore, che nella lode si esprime. Soprattutto non si scopre solo, ma in relazione con i fratelli in una comunità. La lode è il collante della comunità, è il cemento armato della comunità, è il flusso di grazie carismatiche che vivifica il corpo: ma se scorre amore, se è lode venata d’amore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy