Beato Gerardo Sasso: Scala, per IX centenario morte stasera un dialogo con padre Fortunato, De Masi e Scurati, domani messa con card. Becciu e concerto gratuito di Uto Ughi

Proseguono, oggi, a Scala le celebrazioni in occasione del IX centenario dalla morte del beato Gerardo Sasso. Dopo l’apertura delle commemorazioni, ieri, 1° settembre, con un convegno dal titolo “Incontri e confronti: l’incontro con i musulmani”, questa sera, alle 19, in piazza San Lorenzo un dialogo tra padre Enzo Fortunato, Domenico De Masi, Antonio Scurati e lo scultore Jago su “Gerardo e Francesco due italiani e l’Oriente”. Domani, 3 settembre, alle 10.15 il ministro della Salute, Roberto Speranza, in rappresentanza del Governo italiano, prenderà parte alla celebrazione eucaristica presieduta dal card. Angelo Maria Becciu, delegato speciale della Santa Sede presso il Sovrano Ordine di Malta, nel duomo di San Lorenzo. La santa messa verrà trasmessa in diretta su Tv2000, mentre gli incontri e i dibattiti saranno in streaming sulla pagina Facebook del Comune di Scala. Alla solenne commemorazione parteciperanno tra gli altri: il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il sindaco di Scala, Luigi Mansi, il luogotenente interinale dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, fra’ Ruy Gonçalo do Valle Peixoto de Villas Boas, la presidente di Poste italiane, Maria Bianca Farina, e l’amministratore delegato di Alitalia, Fabio Lazzerini. Alle 17 si terrà la presentazione di due francobolli celebrativi di Poste italiane: uno realizzato dall’artista Mimmo Paladino; l’altro sulla bozza di un disegno di Dario Fo, ospite a Scala nel 2009. Gli eventi in onore del beato si concluderanno domani alle 19 con un concerto gratuito del violinista Uto Ughi. “Il Comune di Scala, paese più antico della Costiera Amalfitana, farà memoria del suo figlio illustre, fondatore dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, con una tre giorni di incontri e dibattiti sui temi cari al Beato Gerardo Sasso: dialogo interreligioso, solidarietà e fratellanza tra i popoli”, ha dichiarato il sindaco di Scala, Luigi Mansi: “Un importante momento commemorativo che ha anche l’intento di tenere alti, attraverso la figura e l’esempio dello scalese, i valori di pace e solidarietà verso gli ultimi”. L’evento  è organizzato dal Comune di Scala con Scabec e il Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e Malta. La partecipazione è libera rispettando l’uso della mascherina e di tutte le norme anti Covid-19.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy