Don Minzoni: gli scout cattolici chiedono che si avvii il processo di beatificazione

Si è tenuta ieri ad Argenta la commemorazione promossa dalle Associazioni scout cattoliche italiane, Agesci, Masci e Scout-d’Europa Fse, per ricordare la barbara uccisione di don Giovanni Minzoni. Subito dopo la Santa Messa presso il duomo di San Nicolò, concelebrata dall’arcivescovo di Ravenna, mons. Lorenzo Ghizzoni, un corteo ha raggiunto il luogo del martirio.
I presidenti delle Associazioni scout cattoliche dichiarano: “Prezioso testimone dell’educazione della gioventù ai valori cristiani della libertà e della pace, che nonostante le minacce fasciste ebbe il coraggio di sostenere, don Minzoni fu testimone forte dello scautismo. Ma non solo: fu esempio di libertà, tolleranza e fede per tutti”.
“Una testimonianza così autentica – continuano i presidenti delle Associazioni – ci ha indotto alle porte del centenario del suo assassinio, che sarà ricordato nel 2023, ad avviare la richiesta per il processo di beatificazione per don Minzoni. Nel cuore delle guide e degli scout cattolici d’Italia vive questa speranza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy