Coronavirus Covid-19: il santuario della Santa Casa dona una statua della Vergine di Loreto al Covid hospital di Civitanova Marche

foto SIR/Marco Calvarese

I lavori per la realizzazione dell’ospedale Covid-19 di Civitanova Marche, iniziati il 17 aprile scorso, non sono ancora conclusi ma il nosocomio già da oggi accoglie una ospite illustre: la Vergine Lauretana. Questa mattina infatti, una statua della Beata Vergine di Loreto è stata donata dalla Delegazione pontificia di Loreto ha donato all’ospedale Covid -19. La statua, rimasta come vuole la tradizione nella Santa Casa per tutta la notte, è stata consegnata dal rettore della Basilica, P. Franco Carollo, a Fiorenzo Mignini, responsabile del Dipartimento sanitario Santa Casa. La cerimonia è avvenuta questa mattina al termine della preghiera guidata dall’arcivescovo delegato pontificio, mons. Fabio Dal Cin. “È un tempo difficilissimo”, ha detto Mignini dopo la consegna della statua: “Credo che avere il conforto della Vergine Maria in ospedale sia di sostengo per tutti gli operatori sanitari e per tutti i malati che arriveranno. I medici del Dipartimento sanitario della Santa Casa stanno lavorando a fianco dei medici del Corpo italiano di soccorso dell’ordine di Malta e della Misericordia di Ancona per sostenere dal punto di vista clinico ed emergenziale tutti gli operai che stanno ultimando il Covid Hospital. In seguito, saremo disponibili per il trasferimento dei malati e per tutte le necessità mediche, infermieristiche ed emergenziali. Mi sento di dire, dopo due mesi di studio della malattia, facciamoci guidare dalla speranza e dalla fiducia nella parte medica, farmacologica e soprattutto nell’affidamento alla Beata Vergine Maria che sempre, come ha fatto in questi mesi, ci sosterrà”. Erano presenti al momento di preghiera anche il vicario generale della Delegazione pontificia, don Bernardino Giordano, e un rappresentante delle Forze dell’Ordine.​

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy