Coronavirus Covid-19: dall’Ue 330mila mascherine a Italia, Spagna e Croazia. Commissione, “si preparano nuove consegne”

Foto SIR/UE

“Dopo quelle consegnate all’Italia la settimana scorsa, altre partite di mascherine protettive Ffp2 vengono distribuite questo fine settimana a Spagna, Italia e Croazia attraverso rescEu, la prima riserva comune europea di attrezzature mediche della storia, costituita il mese scorso per aiutare i Paesi confrontati all’emergenza del coronavirus”. La nota è della Commissione europea, subito commentata da Janez Lenarčič, commissario per la gestione delle crisi. “Abbiamo lavorato giorno e notte per costituire la riserva di attrezzature mediche di rescEu, riuscendo già a radunare una scorta di mascherine. Spagna, Italia e Croazia saranno i primi Paesi a ricevere attrezzature, ma altre consegne seguiranno. Ringrazio la Romania e la Germania per essersi proposte come primi Stati membri a ospitare le attrezzature di rescEu”. L’aiuto odierno va ad aggiungersi alle équipe mediche dell’Ue, alle mascherine e ai disinfettanti “già mobilitati tramite il meccanismo unionale di protezione civile e agli aiuti offerti bilateralmente dagli Stati membri”. In quanto primi Stati membri a ospitare la riserva di rescEu, Romania e Germania “sono responsabili dell’acquisto delle attrezzature, mentre la Commissione copre al 100% i costi, ad esempio dei dispositivi di protezione individuale”. Con queste prime partite sono arrivate in Italia, Spagna e Croazia 330mila mascherine, e altre consegne – afferma la Commissione – seguiranno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy