Papa Francesco: all’Angelus, “non dimenticare le persone sole e ammalate, Dio doni al mondo la pace”

(Foto Vatican Media/SIR)

“Auguro una buona festa dell’Assunta a voi qui presenti, a coloro che sono in vacanza, come pure a tanti che non possono permettersi un periodo di distensione, alle persone sole e alle persone ammalate. Non dimentichiamole!”. Lo ha detto Papa Francesco, ieri, al termine dell’Angelus, nella solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, affacciandosi alla finestra dello studio nel Palazzo apostolico vaticano, con i fedeli e i pellegrini riuniti in Piazza San Pietro.
Il suo pensiero di “gratitudine” in questi giorni anche per “coloro che assicurano i servizi indispensabili per la collettività”. “E in questo giorno dedicato alla Madonna – ha aggiunto -, esorto quanti ne hanno la possibilità a visitare un Santuario mariano per venerare la nostra Madre celeste. Tanti romani e pellegrini si recano a Santa Maria Maggiore, per pregare davanti alla Salus Populi Romani. Lì si trova anche la statua della Vergine Regina della pace, posta dal Papa Benedetto XV”. Infine, la richiesta di continuare a “invocare l’intercessione della Madonna perché Dio doni al mondo la pace, e preghiamo in particolare per il popolo ucraino”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy