Il Ponte d’Oro: “Chi ruba la pace?”, dossier speciale nel numero di gennaio. Nuovo “Spazio educatori”

(Foto: “Il Ponte d’Oro”)

“Chi ruba la pace?”, si chiede il numero di gennaio della rivista per ragazzi “Il Ponte d’Oro”, edita dalla Fondazione Missio. Le pagine del dossier aiutano a rispondere a questa domanda. Come? Analizzando alcuni dati che descrivono quante armi vengono prodotte nel mondo, quanti milioni di migranti sono costretti a lasciare il proprio Paese, quale disparità esiste tra il Nord e il Sud del pianeta. “Sì, perché tra coloro che rubano la pace – spiega la redazione della riviste missionaria – c’è sicuramente chi produce armi, chi sottrae il futuro ai migranti e chi si accaparra ricchezze in modo smisurato, costringendo altri a fare a meno dell’indispensabile”. Di pace si parla anche nell’editoriale dal titolo “Pace bene supremo”, in cui si presenta a misura di bambino il significato della Giornata mondiale della pace che la Chiesa celebra il primo gennaio. Kizito – il personaggio che in ogni numero accompagna i giovani lettori alla scoperta di valori e principi cristiani di solidarietà e umanità – descrive la pace come un dono, ma aggiunge che “un dono non nasce dal nulla: occorre un progetto (e un atteggiamento) di pace, un impegno per realizzarlo. Con la collaborazione tra le persone, con il rispetto altrui, con una mano tesa a chi è in difficoltà”.
Tra i vari testimoni di pace presentati nella rivista, c’è suor Arcangela Orsetti, missionaria delle suore di San Giuseppe dell’Apparizione che da 51 anni vive in Siria e oggi gestisce l’ospedale Saint Louis di Aleppo. Qui, durante gli anni della guerra, ha costruito, con proiettili e bossoli raccolti per le strade, rosari, crocifissi e oggetti che parlano di pace e di vita.
Nel numero di gennaio della rivista, uno spazio speciale viene dato anche alla Giornata missionaria dei ragazzi, celebrata ogni anno nella solennità dell’Epifania: per l’edizione 2022 il tema scelto da Missio è “Sii il sogno di Dio”, un invito ad impegnarsi per trasformare in realtà il mondo che il Signore immagina e desidera.
Infine una novità: “Spazio educatori”, una nuova rubrica ideata esclusivamente per gli adulti che animano i ragazzi alla missione. “Si tratta di due pagine contenenti idee e suggerimenti per utilizzare con i ragazzi alcuni contenuti del numero in corso. Con questo nuovo spazio la rivista – completamente pensata, scritta e realizzata a misura di bambino – si offre ad una doppia lettura e raddoppia il suo valore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy