Teologia: Ati, riconfermati il presidente, Riccardo Battocchio, il vice Vito Mignozzi e il segretario-tesoriere, Federico Badiali

(Foto: Ati)

L’assemblea dei soci dell’Ati (Associazione teologica italiana), riunita a Gazzada Schianno (Villa Cagnola) per il ventottesimo Congresso nazionale dedicato al tema “Pensare il Figlio di Dio. 1700 anni dopo Nicea”, ha eletto lo scorso 31 agosto il Consiglio direttivo per il quadriennio 2023-2027.
Sono stati riconfermati il presidente, Riccardo Battocchio (Padova), il vicepresidente Vito Mignozzi (Castellaneta) e il segretario-tesoriere, Federico Badiali (Bologna). Sono stati altresì eletti i consiglieri nazionali Antonio Bergamo (Lecce), Paolo Brambilla (Milano), Mario Florio (Pesaro), Giulio Osto (Padova), Armando Nugnes (Aversa) e Simona Segoloni (Perugia-Città della Pieve). Membri del Consiglio in qualità di delegati zonali sono risultati eletti: per la zona Nord, Gianni Criveller (Pime); per la zona Centro, Mario Farci (Cagliari); per la zona Sud, Vincenzo Di Pilato (Trani-Barletta-Bisceglie).
L’Ati è un’associazione formata da persone che hanno conseguito titoli accademici nelle scienze teologiche (licenza o laurea in teologia o in scienze ecclesiastiche affini), docenti di tali materie oppure “cultori” di esse con all’attivo pubblicazioni di carattere scientifico su temi teologici. L’Ati ha come principale obiettivo promuovere la teologia in Italia, nello spirito di servizio e di comunione indicato dal Concilio Vaticano II (www.teologia.it).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy